il Creatore dei Sogni

Si narra che abbia perso qualche.cosa.da.qualche.parte, io. Lo dicono tutti. E voglio fidarmi. Ho pochi ricordi. Pigri e annoiati.

Con uno sforzo focalizzo solo il Lago. Raddoppiandolo, due mani curate, gentili. Fintamente innocue. Proprie di quell’infantile e  docile curiosità dei bimbi, ma con la chiara e furba scaltrezza di un bravo adulto con tutto il bagaglio della sua esperienza.

Triplicato lo sforzo, posso vedere queste mani curate e gentili attraversare il mio corpo. Tastarmi dall’interno, come mai nessuno aveva osato fino ad ora, e indugiare fino all’ultimo sorriso nascosto nell’antro più buio.

Anche il più terribile degli orchi, nella più terribile delle foreste, con la più terribile delle forze, è in grado di attirare a sé un sorriso solitario.

Il bimbo grande del mio ricordo, stringeva tra le dita un lapis. Scorrendo come un fiammifero sul derma,  impresse sul mio corpo a tratti veloci un volto. Due occhi per cercare le verità nei suoi, due labbra per appoggiare le mie parole sulle sue, due narici per respirare il profumo della genesi. E mi diede un corpo. Rendendomi reale, a tal punto, da farmi desiderare attenzioni diverse, adulte, più intense.

Su richiesta, disegnò questa donna del caso per una notte intera. Forse due.  Senza mai oltrepassare il limite che dovrebbe-sempre- separare le fantasie dal quotidiano. Cancellandola e ricreandola fino a quando il tempo l’avesse permesso. Ogni volta con più particolari e maggiori cure, cospargendole di graphite il profilo dei seni e l’incavo tra le gambe, calcando e spingendo, lasciando infine solo un groviglio di chiaroscuri a ricoprirla… quasi fosse un secondo corpo di uomo, l’ombra di quel bimbo grande, proiettata tra le fronde della terribile foresta, sotto il riverbero lunare.

Vestita di uomo, così com’era venuto lo lasciai andare. Mi strinse in pubblico la mano, firmandola del nero di china adagiatosi sui polpastrelli. Con le stesse dita, poi, dipinse due righe doppie e scure sul sorriso stanato di tenebra.

Adesso puoi giocare a fare l’indiana. Senza lasciarti più legare al palo della prigioniera bianca…

Si narra che abbia perso qualche.cosa.da.qualche.parte, io. Lo dicono tutti. E voglio fidarmi. Ho pochi ricordi. Pigri e annoiati.

Ho perso quel ritratto. E il peso immaginario delle mani curate e gentili. L’unica favola mai disegnata per me, dal Creatore dei Sogni.

Dedicato a R.G.

Annunci

3 commenti

Archiviato in Lyza Sogni

3 risposte a “il Creatore dei Sogni

  1. James

    Si vede che qui eri particolarmente ispirata, che queste sue parole sono sentite, vere, sincere, a differenza di quelle usate nel suo precedente post.

    Per il resto, non posso dire altro. Queste parole appaiono così personali, così sue, così intime che penso che sia una violenza cercare di criticarle, di dire cosa c’è che non va. Sono parole, emozioni, sensazioni sue, che solo lei può sentire e la persona a cui ha dedicato queste parole.
    Quindi non posso dire altro, e restare in un rispettoso silenzio.

    Buona giornata.

  2. L’uomo protagonista del desiderio è un buon amico. Il Creatore dei Sogni non è-per la prima volta-una mia conquista. E’ il Demiurgo che mi ha disegnata materialmente. Per strapparmi un sorriso, regalandolo a tante altre persone. Considero questo post un ex-voto. Di scambio.
    Lui mi ha omaggiata, ed io ho voluto fare altrettanto, donandogli l’immagine astratta della sua essenza, vista con i miei occhi. Non c’è malizia, non c’è volgarità, non c’è fisicità. Volutamente.

    Buona giornata a te (massì, diamoci pubblicamente del Tu)

  3. william dollace

    Ciò che disegniamo quando oltrepassiamo l’evidenza del corpo di nancy e andiamo oltre sfiorando la sola concezione di una genesi basilare archetipo di una nascita di segni e spazi lasciati volutamente liberi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...